VIAGGIO IN INDIA IN FAMIGLIA
A BENARES LA CITTA' ETERNA

dal 23 Febbraio al 5 Marzo 2018
per la speciale festa di Holi

con estensione facoltativa al sud
massimo 8 persone


NESSUNO PUO' DIRE

DI AVER VISTO DAVVERO L'INDIA

SE NON E' MAI STATO A BENARES,

VARANASI, LA CITTA' ETERNA .

In questa città sacra adagiata pigramente sulla riva del Gange
il Divino si insinua nella materia
e la contrapposizione tra corpo e spirito
si fonde con disinvoltura
in una dimensione di totale benessere interiore
lasciando espandere una profonda
e preziosa sensazione di pienezza.

Holi, la festa più amata e celebrata in tutta l'India!
Famosa in tutto il mondo, la festa di Holi è una delle più antiche e celebrate feste indiane. In questi giorni l’India diventa ancora più magica e colorata, una gioiosa atmosfera pervade l’aria in un tripudio di colori e di sorrisi  ai quali è impossibile restare indifferenti
.

Si celebra il trionfo del bene sul male e le rigide strutture sociali vengono meno. Gli induisti festeggiano e scherzano insieme, ricchi e poveri, vecchi e giovani, uomini e donne. E' la festa della gioia, della felicità e del divertimento. Tutta l'India aspetta questa ricorrenza durante la quale tutti sono autorizzati a spruzzare e colorare gli altri sulle strade.

Viene celebrata il giorno successivo alla prima notte di luna piena (Dhulhendi) nel mese di Phalgun, che segna anche l’inizio della primavera. La sera della luna piena, vengono accesi i falò sacri per allontanare gli spiriti e celebrare la vittoria del bene sul male.

I festeggiamenti che iniziano nei giorni precedenti, prevedono canti, balli e lancio di polvere colorata per le vie delle città e dei villaggi. La gente con i volti dipinti si trasforma in una vera e propria macchia di colore.


La mitologia svolge un ruolo importante in questa ricorrenza. Secondo la tradizione l'accensione dei falò che bruciano ricordano la fuga miracolosa del giovane Prahalad, devoto di Vishnu, dalla demone Holika che intendeva darlo alle fiamme. Il giovane, grazie alla sua fede incrollabile in Vishnu, scampò illeso, mentre Holika morì fra le fiamme. La leggenda di Radha-Krishna riguarda invece il lancio di colori. Il giovane Krishna, geloso dell’amata Radha per la bellezza della sua pelle, un giorno le dipinse tutta la faccia. È per questo che in occasione di questa festività gli innamorati colorano la faccia dei propri amati proprio per sancire il loro sentimento. I templi sono finemente decorati con i colori e i tradizionali dolci della festa mentre una immagine di Radha è sempre posta in evidenza.

Durante il Festival è molto difficile evitare una spruzzata di polvere di colore, e l'acqua abbonda come gocce di pioggia in una tempesta di colori. Consigliamo di indossare abiti vecchi e unirsi al divertimento!

Armatevi fino ai denti con polveri colorate e fucili ad acqua e diventate parte del festival e non dimenticate di dire "Happy Holi!" a tutti...

Vivere ospiti presso una famiglia indiana è forse il migliore modo di vedere e “sentire” l’India. Un esperienza da non perdere. Scoprirete la vera accoglienza indiana, il calore e l’affetto che rende famoso questo popolo in tutto il mondo. E’ una proposta accessibile a tutti! Giovani e meno giovani, ragazzi e adulti, singoli o famiglie. 

L'ultima sera di Holi, al termine della festa, prima del tramonto indosseremo anche noi gli abiti tradizionali più belli per partecipare alla solenne cerimonia di Aarti sul Gange che in questa giornata assume un significato speciale: un’esperienza fuori dai consueti canoni turistici per vivere la vera India che normalmente non si svela al turista tradizionale.


A Benares alloggeremo presso la famiglia di un bramino, che gestisce una antica scuola di Sanscrito, e vivremo insieme i misteri della citta eterna. Visiteremo i Ghat,  gradini che in diversi punti scendono lungo il fiume Gange sui quali si svolge la vita quotidiana, dove si alternano pratiche millenarie, cerimonie e preghiere fino ai riti funerari della cremazione.

Vivremo la magica atmosfera del Sankat Mochan Temple e l’atmosfera surreale del prezioso Golden Temple e degli antichi edifici nel cuore di Godowlia tra vicoli millenari pullulanti di eterno.

Assisteremo alle cremazioni sul Ghat di Manikarnika. Il fuoco delle pire ordinatamente disposte scalderà le nostre anime, i ricordi diventeranno tenui e lasceranno spazio ad una dimensione fatta di consapevole presenza in cui passato e futuro scompaiono.


Altrettanto emozionante sarà il giro in barca all’alba sul Gange per assistere al sorgere del sole, Surya Namaskar, e alle abluzioni rituali del primo mattino quando la città di Shiva, il potente distruttore e creatore, vista dal fiume Gange assume un fascino senza tempo capace di toccare profondamente le nostre essenze.

Una giornata sarà dedicata alla visita di Sarnath, un posto amabile e tranquillo a circa 40 minuti da Varanasi, luogo sacro a tutte le religioni del mondo dove il Buddha tenne il suo primo sermone e alla visita del tempio di Vishnu all’interno dell’immensa BHU, Benares Hindu University.

Dopo Benares e prima di rientrare in Italia ci sarà una sosta di un paio di giorni a Delhi, che nella sua parte antica conserva una fascino toccante. Karol Bagh, Paar Ganji, Chandi Chok, con la maestosa presenza della Jama Majid, faranno da sfondo alla grandiosità di Connaught Place, per poi pranzare nel più famoso e tradizionale ristorante Karim nel cuore della vecchia Delhi tra gli immensi e coloratissimi bazar dove acquistare gli ultimi ricordi di questo immenso viaggio.

In questo periodo il clima è fantastico, secco e senza piogge, le temperature amabili di giorno e fresche di sera, è di fatto il periodo migliore dell’anno per visitare l’India.


Il viaggio sarà condotto dal presidente dalla nostra Associazione, italiano con conoscenza della lingua hindi, esperto di medicina ayurvedica, religione e cultura indiana, che farà da guida in questa fantastica avventura.

Questi viaggi che dal 1999 si tengono 3 volte all’anno per la festa di Holy, in marzo–aprile, per la festa di Shiva, in luglio-agosto e per la festa di Diwali in ottobre–novembre, sono organizzati in collaborazione con l’Associazione Gayatri di Benares che opera sul territorio indiano con il preciso intento di raccogliere attraverso questi viaggi risorse economiche da destinare al finanziamento di progetti sociali.

Pertanto il costo di questo viaggio comprensivo di tutto, ovvero di vitto, colazione, pranzo e cena, gita in barca, escursioni, spostamenti, taxi, voli internazionali e voli interni è fissato in 2.300,00 euro ai quali occorre aggiungere il solo costo del visto, circa 100 euro, l’assicurazione sanitaria facoltativa e le spese personali extra.

Per ogni viaggiatore una quota di questo pagamento verrà destinato al finanziamento delle suddette iniziative.

Il numero dei partecipanti per ogni viaggio è limitato ad un massimo di 8 persone e pertanto le iscrizioni saranno inderogabilmente chiuse al raggiungimento di questo numero. All’iscrizione è richiesto un acconto di 500,00 euro il pagamento restante potrà essere effettuato ratealmente con acconti successivi purché entro la data di partenza.

Per ricevere maggiori informazioni inviate una email a info@kalidevi.it lasciando i vostri dati e un recapito telefonico oppure chiamateci al nr 334.90.63.793.
Vi accoglieremo in associazione per conoscerci e per fornirvi ogni ulteriore dettaglio e il programma completo.

ESTENSIONE FACOLTATIVA
Come per ogni viaggio anche in questo caso sarà possibile usufruire di una estensione di 10 giorni per una pausa rilassante nel magnifico Sud al mare tra la nobile Pondicherry, ex colonia francese, e la città utopica di Auroville dove l’avventura di Sri Aurobindo ebbe inizio. Un posto che si può conoscere davvero solo vivendolo, toccante e intenso quanto Benares anche se in modo molto diverso.
Poi andremo a Jaipur l’affascinante Pink City, la capitale sfavillante del Rajasthan e dell’India dei Mogul, una città caotica ma con il più grande bazar di monili d’argento e pietre preziose.
Immancabile la visita del Taj Mahal ad Agra, il tempio dell’amore, per finire a Delhi con l’ultimo shopping prima del rientro in Italia.

Il supplemento per questa estensione sarà in economia e molto contenuto.


Partenza India: destinazione se stessi


In queste immagini la visita di
Prabhudatt Tripathi, Tiber Spano,
Shekhar Bhatt e Sanjai Raji
fondatori della Associazione Kalidevi
al Villaggio di Jayapur interamente riscostruito
con il supporto del governo.



Video di uno dei nostri viaggi

NEWSLETTER
Iscriviti per ricevere informazioni sulle nostre iniziative
Ricordati di controllare la casella di posta elettronica
(cartelle spam/posta indesiderata comprese)

PER ISCRIVERTI O CANCELLARTI DALLA NEWSLETTER CLICCA QUI